Le fa salire in auto, poi le picchia e le violenta: arrestato stupratore seriale

L'uomo un 34enne marocchino è stato condannato dalla Cassazione a 7 anni e 8 mesi di reclusione. È accusato di aver violentato due donne.

Foto d'archivio

Violenza sessuale continuata. È questo il pesantissimo reato commesso da un 34enne marocchino di casa a Cividate Camuno: per lui le manette sono scattate mercoledì mattina. La Cassazione ha infatti respinto il ricorso avanzato dal legale dell'uomo, confermato la condanna emessa della corte di appello: deve scontare una pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione.

Due gli episodi contestati, avvenuti nel novembre del 2014 e nel marzo del 2016. Vittime una 30enne marocchina e una 35enne di Cividate Camuno. Sempre lo stesso il modus operandi: l’uomo, dopo aver fatto salire le donne in auto, le portava in un posto isolato, poi cominciava l'incubo. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri di Breno, il 34enne avrebbe picchiato e minacciato le due vittime, obbligandole a consumare un rapporto non consenziente.

A far scattare le indagini erano state proprio le denuncie delle vittime, che avevano trovato il coraggio di andare dai carabinieri per raccontare le violenze subite. I successivi accertamenti avevano poi permesso di riscontrate la veridicità di quanto raccontato dalle donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento