Tocca e molesta una ragazzina sul bus: denunciato autista

Due mesi di indagini da parte dei Carabinieri per risalire all'autista bresciano di circa 50 anni che lo scorso marzo avrebbe molestato una studentessa di soli 15 anni: è accusato di violenza sessuale e sequestro di persona

Un autista bresciano di circa 50 anni è accusato di violenza sessuale contro minorenne e sequestro di persona. I Carabinieri sono risaliti a lui dopo circa due mesi di indagini, a seguito di una segnalazione – poi diventata denuncia – di una giovanissima ragazza di origini straniere, una studentessa di Chiari.

Proprio lei sarebbe stata molestata a bordo di un pullman di linea, lungo il tragitto che l’avrebbe dovuta portare a scuola. Erano rimasti solo lei e l’autista, su quel bus: la ragazzina – di soli 15 anni – si è vista praticamente chiudere in faccia la porta automatica, e l’autobus che ripartiva.

In pochi attimi lo stupore si è tramutato in un incubo. L’autista ha accostato, le si avvicinato, l’ha abbracciata e ha cominciato a toccarla. La ragazza non ha potuto fare altro che urlare, cercare di divincolarsi: è riuscita a scappare, ad aprirsi da sola la porta d’uscita, mai via di fuga così liberatoria.

Una volta in classe ha pianto per una mattina intera. Ha confessato tutto prima ai compagni e poi agli insegnanti, che hanno subito avvisato i Carabinieri. E’ successo a fine marzo, ora l’incubo è davvero finito.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento