Febbre del Nilo: è ancora gravissima la donna punta da una zanzara

La 68enne di Chiari resta ricoverata in prognosi riservata

Foto d'archivio

E' ancora ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Mellino Mellini, la 68enne di Chiari infettata dal West Nile Virus a causa di una puntura della zanzara. La donna aveva iniziato a manifestare forti mal di testa, disorientamento, disturbi alla vista e febbre alta: gli accertamenti in ospedale hanno poi permesso di diagnosticare la malattia. Sembra che stia reagendo positivamente alle prime cure, ma il quadro clinico è ancora molto grave e resta ricoverata in prognosi riservata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un mese fa, a Gambara, un anziano di 75 anni aveva contratto la stessa patologia, che l'aveva ridotto quasi in fin di vita. Nessun allarme sembra venire dalla Regione, dato che il numero dei casi registrati è in linea con quelli degli ultimi anni. In provincia di Brescia si contano sei casi nel 2018, nessuno di questi mortale. Sono invece dieci i decessi in tutta Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus, riapre il centro commerciale Elnòs: coda mostruosa per entrare

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

Torna su
BresciaToday è in caricamento