Dal Belvedere dell’Assunta, il grido ambientalista di Maguzzano

Diverse associazioni hanno aderito alla manifestazione organizzata da Viviamo Lonato e dal Comitato Colline Moreniche, per protestare contro gli 8mila mq di cemento che "presto sfregeranno" la storica Abbazia

Saranno state più di un centinaio le persone che si sono radunate sabato pomeriggio per protestare contro il nuovo progetto edilizio che prevede la costruzione di 15 unità abitative (e immancabile piscina) in area a dir poco limitrofa alla storica abbazia di Maguzzano, per un totale di almeno 8mila metri quadri di cemento. Viviamo Lonato e il Comitato Colline Moreniche (leggi il commento di Gabriele Lovisetto), e a seguire rappresentanti di tantissime associazioni del territorio e non, da Mocasina a Padenghe passando per Legambiente.

maguzz2-2Tutti insieme per difendere il territorio di Lonato da un nuovo “assedio di cemento”, così definito dal giornalista Vittorio Messori dalle pagine del Corriere: “Quello che più mi stupisce è l’insipienza delle amministrazioni. Queste scelte urbanistiche non sono dettate dalla corruzione, ma dalla superficialità”. Quasi un’assemblea pubblica che si è svolta proprio là, al Belvedere dell’Assunta che “presto sarà sfregiato”, e tutto intorno la campagna di Maguzzano, la ‘vecchia’ abbazia e il ‘vecchio’ confine monastico. Ma se il nuovo è il cemento.. “Di certo non ci fermiamo qui – ci racconta Daniela Carassai, consigliere d’opposizione in Comune – perché vogliamo rimettere tutto in discussione. La bella giornata di oggi è la pronta risposta a quelli che ci accusano di demagogia, e che pensano di risolvere i problemi cementificando alcuni tra i luoghi più belli di Lonato, e in assoluto”. Sullo sfondo infatti non un cartello solo, non solo Maguzzano, ma anche i progetti (respinti o rimandati, avviati o sopiti) che riguardano Drugolo, la Valsorda, Sant’Anna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presto un nuovo incontro pubblico a Lonato, mentre si vocifera di un possibile esposto, e di qualche nodo di troppo che forse a breve potrà arrivare al pettine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • Coronavirus: morto cassiere di 57 anni, supermercato chiuso per lutto

Torna su
BresciaToday è in caricamento