A processo il santone che prometteva di guarire i tumori

Processo per l'ex contadino Giuseppe Zani, negli anni '90 improvvisato (e presunto) guaritore ora accusato di esercizio abusivo della professione e lesioni personali. Fu il fondatore della Chiesa del Magnificat

Anche la provincia bresciana ha avuto il suo 'santo' guaritore. Presunto, più che santo: ma quasi capofila di una piccola 'setta', un gruppo di preghiera da cui però diocesi e vescosi subito presero le distanze. Ex contadino ed ex operaio, la storia di Giuseppe Zani di Castrezzato: fondatore della 'Chiesa bresciana del Magnificat', ora a processo per le accuse di esercizio abusivo della professione medica e lesioni personali.

In aula i suoi 'pazienti': l'epicentro della sua professione negli anni '90, quando in tanti si facevano visitare. L'accusa punta il dito: Zani avrebbe promesso guarigioni prodigiose, anche dai tumori, prodigato farmaci e iniezioni, perfino indossato abiti sacri per celebrare le 'sue' messe.

Circostanze ovviamente smentite dallo stesso Zani, che si difende ammettendo di aver ricevuto tante persone, ma solo gente che aveva bisogno di aiuto, e a cui lui avrebbe cercato di alleviare la sofferenza proponendo prodotti naturali.

Negli anni d'oro si pagava circa 20mila lire a seduta, ha raccontato un testimone sulle pagine di BresciaOggi. E fino a 150mila lire per dei flaconi di integratori miracolosi, e che invece erano di pappa reale e poco altro. Si torna in aula il prossimo marzo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima li fa azzannare dal cane, poi investe e uccide i gattini della sorella

  • Cronaca

    Al volante di una Golf senza avere la patente: “Non sapevo che servisse”

  • Cronaca

    Cade dal carro per il rogo della 'vecchia' e batte la testa: soccorso dall’eliambulanza

  • Economia

    Nuovo maxi-stabilimento: 100 milioni di euro per 100 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • “Vino di lusso, a 90 euro a bottiglia”: ma il ristoratore chiama i carabinieri

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento