Scabbia all'asilo: bambina allontanata, è in cura

Ats e Comune assicurano che non c'è alcun pericolo per gli altri bambini. Nessuna bonifica dei locali è stata programmata.

La scabbia è una infezione della pelle piuttosto comune, caratterizzata dalla formazione di piccole protuberanze dolorose e vesciche, dovute alla presenza di acari in grado di annidarsi nello strato superficiale della pelle per deporre le uova. Un nuovo caso di scabbia è emerso nella mattina di oggi, sabato 9 febbraio: ad essere colpita dall'infezione è stata una piccola ospite dell'asilo "Mario Rossi" di Castenedolo. 

La bambina - 5 anni d'età - è stata immediatamente allontanata dalla scuola dell'infanzia, ed è stata sottoposta alle cure del caso. Sia il Comune che l'Ats hanno rassicurato le famiglie degli altri bambini sulle basse probabilità del rischio di contagio: il rischio di diffusione dell'infezione tramite indumenti (biancheria, asciugamani, etc.) utilizzati da pazienti con sintomi tipici della scabbia è basso, anche se può aumentare nel caso il paziente sia affetto dalla scabbia a croste, caratterizzata da una massiccia infestazione da acari. Tra l'altro, gli acari non possono saltare né volare, questo significa che il contagio può solo avvenire attraverso il contatto diretto (pelle contro pelle) con il parassita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento