Ruba col passeggino al supermercato, liquori nascosti sotto il figlio appena nato

Arrestato un 37enne rumeno. Il bimbo è stato affidato alla moglie del ladro, che aspettava nel parcheggio

Il passeggino usato per rubare © Bresciatoday.it

LAGO DI GARDA. I carabinieri del Radiomobile di Peschiera hanno arrestato un 37enne rumeno (B. F. Le iniziali, residente a Castelnuovo), per il reato di furto aggravato, commesso all’interno del supermercato Migross di via Gardesana a Castelnuovo. L'uomo era entrato nel negozio spingendo un passeggino con entro il figlio minorenne di circa dieci mesi. Dopo essersi aggirato tra le corsie guardandosi intorno, ha raggiunto quella dei liquori e ha prelevato alcune bottiglie per occultarle tra le gambe del bambino. Si è quindi diretto in un angolo più appartato e ha riposto le bottiglie all’interno della borsa del passeggino.

Questi movimenti sospetti hanno però attirato l'attenzione di una dipendente, che lo ha tenuto sotto controllo senza farsi notare e si è poi recata alle casse ad attenderlo. Quando B. F. è arrivato, ha proceduto al pagamento di alcuni generi alimentari per un valore complessivo di 5 euro, senza estrarre dalla borsa i liquori rubati. Una volta pagata la merce, ha cercato frettolosamente di uscire dal supermercato, ma la dipendente è riuscita a fermarlo, invitandolo al box informazioni al fine di verificare se fosse in possesso di altra merce.

La donna ha subito richiesto l’intervento dei carabinieri che sono giunti  velocemente sul posto. Dopo essere stati informati dell’accaduto, hanno perquisito il ladro, rinvenendo una borsa occultata sotto i vestiti del bambino con all’interno tre bottiglie di Jack Daniel's e una bottiglia di liquore di crema al cocco. La merce prelevata presentava i sigilli manomessi e i tappi aperti, così da renderla invendibile. Il danno complessivo ammontava circa a 70 euro.

I militari hanno poi notato all’esterno del supermercato, in prossimità dell’uscita, una Mercedes parcheggia con motore acceso: al posto di guida si trovava la proprietaria, nonché moglie di B. F., anche lei cittadina rumena classe (M. M. F., 38 anni d'età). Il bambino è stato quindi affidato alla madre, a carico della quale non sono emersi sufficienti indizi di colpevolezza ed è stata lasciata in libertà.

B. F. è stato invece arrestato per il reato di furto aggravato e, dopo i rilievi foto-dattiloscopici, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Castelnuovo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. L'uomo, assistito dall’avvocato d’ufficio Casarotti, è stato in seguito giudicato con rito direttissimo: è stato condannato a 2 mesi di reclusione e 80 euro di multa con pena sospesa.

Fonte: Veronasera.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Fragranza
    Fragranza

    Alcuni rumeni si sono organizzati proponedo "protezione" ad imprenditori Italiani, ovviemente in cambio di denaro, e minacciando che se non accettano tale "protezione" subiranno, per forza di cose, angherie con distruzione di veicoli e strutture... questi sono i rumeni che abbiamo in italia. Brava gente, come quegli italiani che li difendono a spada tratta...

  • Avatar anonimo di Fragranza
    Fragranza

    Ci dobbiamo subire intere famiglie di DELINQUENTI che senza ritegno continuano a delinquere nel nostro paese... feccia che non ha capacità di distinguere ciò che è bene da ciò che è male. Hanno dentro di se cattiveria e mancanza di rispetto per il paese che li ospita... NON SONO BEN VOLUTI. Che tornino al loro paese e si portino con se il degrado che hanno portato in Italia.  

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mazzette per le case finite all'asta: arrestati un immobiliarista e un ex dirigente sanitario

  • Economia

    Nel cuore della valle, affacciato sulla ciclabile: il bar-chiosco dei ciclisti cerca un gestore

  • Cronaca

    Una vita per la famiglia e l’azienda, morto l’imprenditore Silvano Antonini

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 24 al 26 maggio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

  • Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

Torna su
BresciaToday è in caricamento