Castelmella: lacrime per il piccolo Jazib. Si spera per la madre

In paese incredulità e dolore per la tragedia di martedì: "Era un bambino dolcissimo"

E' ancora ricoverata in condizioni disperate all'ospedale Civile di Brescia Khizar Sidrah, la 25enne mamma del piccolo Jazib Ranja Mohamed, morto dopo essere scivolato nel fiume Mella a Castelmella, la mattina di martedì.

Le condizioni della donna, seppur stabili, sono gravissime. Khizar è stata ripescata dopo mezzora di immersione nelle acqua gelide del fiume. Quando i medici l'hanno soccorsa, il suo corpo registrava una temperatura interna di 30 gradi.

Fozia Khzar Ranja, sorella 17enne della donna, ricoverata in stato di shock alla Polizambulanza, è stata invece dimessa.

Era stata propria Fozia a lanciare l'allarme. Le sue grida sono state sentite da alcuni passanti e da una classe di scolari. Alcuni bambini, che hanno assistito alla scena, sono ancora terrorizzati per quanto accaduto.

Intanto, in paese, sono iniziati ad arrivare da Brescia e dalla Francia parenti e amici della famiglia. Si attende anche il ritorno del padre dal Pakistan. Una vicina di casa, alla periferia di Fornaci, poco distante dal luogo della tragedia, non riesce a trovare le parole per quanto accaduto: "Ora ci vorrebbe un miracolo. Almeno per lei. Jazib era un bambino dolcissimo, timidissimo ma sempre col sorriso. Ma come è potuto accadere?"


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento