Accoltella la moglie al nono mese: ferita alle braccia nel difendere il grembo

E' successo ieri a Castelli Calepio, comune al confine con Palazzolo sull'Oglio. La donna è stata ferita a braccia e gambe mentre cercava di difendere il grembo

Una donna al nono mese di gravidanza è stata ferita a coltellate dal marito ieri a Cividino di Castelli Calepio, comune in provincia di Bergamo confinante con Palazzolo sull'Oglio.

Donna incinta accoltellata, è nata Sofia:
"Non voglio vedere mai più quell'uomo"

La donna non è grave (ne avrà per un paio di settimane) e il feto non corre rischi. All'origine del ferimento, una lite tra i due, lei bergamasca, lui tunisino, pare per motivi di gelosia. Il litigio è cominciato nell'appartamento della coppia ed è proseguito sul pianerottolo di casa, dove la donna ha tentato di rifugiarsi.

Ha riportato in particolare ferite alle braccia e alle mani, probabilmente nel tentativo di proteggersi la pancia, e alle gambe mentre si rannicchiava per difendersi. Sembra che il marito prima di prendere il coltello l'abbia strattonata, malmenata e colpita al ventre.

Alle grida di lei sono usciti dai loro appartamenti i vicini di casa che hanno chiamato un'ambulanza. La donna è stata subito portata all'ospedale di Seriate. Nel frattempo il marito si era allontanato in bicicletta, ma è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Ucciso dalla malattia, addio al giovane Davide: "Lascia dei ricordi bellissimi"

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento