Ubriaco e geloso, picchia moglie e figlia: la piccola ha soltanto 9 mesi

E' stato arrestato dai carabinieri il 31enne marocchino D.Y., protagonista sabato sera dell'ennesima aggressione in casa ai danni di moglie e figlia

Foto di repertorio

Completamente ubriaco e in preda a chissà quale raptus di gelosia, ha preso a pugni la moglie e la figlia di soli 9 mesi, poi ha aggredito la vicina di casa che si era precipitata a vedere cosa stesse succedendo, una volta in caserma ha pure ferito un carabiniere. Scene di ordinaria follia, sabato notte a Carpenedolo: il protagonista è un giovane marocchino di 31 anni, D.Y. le sue iniziali, il cui arresto è stato convalidato mercoledì mattina e che adesso attualmente si trova in carcere a Brescia.

Sabato è rientrato a casa in preda ai fumi dell'alcol, e con la rabbia della gelosia: ha cominciato a picchiare la giovane moglie colpendola con dei pugni in testa, poi l'ha afferrata e strattonata, fino a scaraventarle la testa contro il muro e farla cadere a terra. Non era sola, la donna: in braccio aveva la piccola figlia di appena 9 mesi.

Anche la bimba è caduta a terra: D.Y. ha riverso la sua ira anche nei confronti della piccola, colpendola alla testa, tra le grida di dolore della madre e le richieste di aiuto. Una vicina di casa è effettivamente intervenuta: amica di famiglia e che già sospettava di quello che succedeva tra quelle quattro mura, nonostante la moglie non abbia mai trovato il coraggio di denunciare.

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento