Preso ladro seriale: nella sua abitazione 20 bici rubate

26enne arrestato in provincia di Mantova, dove era in trasferta per poter ampliare la sua “collezione” di due ruote rubate.

Una trasferta di lavoro finita male, tanto da fargli perdere tutta la collezione di biciclette accumulata in decine di colpi. Nei giorni scorsi i giudici hanno convalidato l’arresto ai domiciliari per un bresciano di 26 anni residente a Carpenedolo resosi colpevole di almeno 20 furti di biciclette, quelle trovate nella sua abitazione. 

La giornata di lavoro da trasfertista per il 26enne è iniziata con il furto della bicicletta di un anziano parcheggiata fuori dalla chiesa di Guidizzolo durante la messa. Mentre girovagava con il “nuovo” mezzo, il giovane si è imbattuto in un pezzo più pregiato, una mountain bike depositata in un garage privato. Abbandonata la prima bicicletta, il ladro si è introdotto nell’abitazione e se n’è andato a bordo della bici.

Poco dopo i carabinieri l’hanno però intercettato e interrogato: non potendo mentire, visto che era seduto sulla refurtiva, il giovane è finito in caserma. La sorpresa al momento del sopralluogo dei militari nella sua abitazione: il garage conteneva ben 20 biciclette rubate, già in parte sostituite ai legittimi proprietari che nelle ultime settimane avevano denunciato i furti. Da chiarire se altri mezzi fossero già stati rivenduti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Triumplina 43: la maxi-piazza commerciale con negozi, supermercato e ristoranti

Torna su
BresciaToday è in caricamento