Traffico di rifiuti speciali, denunciati 7 bresciani

Tra San Zeno, Montirone e Borgosatollo nei giorni scorsi i carabinieri hanno fermato tre furgoni contenenti rifiuti illegalmente smaltiti.

Sette uomini di età compresa tra i 25 e i 45 anni, tutti residenti nel bresciano: sono loro i responsabili di tre diversi episodi di smaltimento illegale di rifiuti speciali. Gli episodi sono venuti alla luce nei giorni scorsi grazie a controlli a campione effettuati dai carabinieri di San Zeno lungo le strade di San Zeno, Montirone e Borgosatollo. 

A finire nei guai sono stati privati cittadini, non collegati in alcun modo tra di loro. Stando alle prime ricostruzioni fornite dai militari, pare che gli uomini si recassero presso attività commerciali e industriali per il ritiro dei fiuti che normalmente andrebbero smaltiti seguendo precise norme di sicurezza. Si tratta di batterie di autovetture, motori, elettrodomestici guasti, olii esausti e contenitori di gas infiammabili. 

Una volta caricato il materiale sui furgoni, gli uomini fermati dai carabinieri lo portavano in discariche della zona, raggiunte mediante strade di campagna per tentare di eludere i controlli delle forze dell’ordine. I tre furgoni utilizzati per il trasporto dei rifiuti sono stati sequestrati. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • Per la figlia avuta da Renga, Ambra sogna un futuro da Aurora Ramazzotti

Torna su
BresciaToday è in caricamento