Calci alla ex compagna, le strappa i capelli davanti alla figlioletta

Atti di violenza inaudita nei confronti di una giovane donna di origini moldave da parte dell'ex compagno romano. L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri

Una storia finita male. Ma che forse non era mai cominciata bene. Violenza, percosse, minacce, lesioni: pochi giorni fa la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Arrestato un 69enne residente a Capo di Ponte ma originario di Roma: in attesa di processo è' stato accompagnato nella sua città natale.

Colto in flagranza di reato, su segnalazione di alcuni vicini, mentre inveiva sulla sua ex compagna, una donna di 31 anni di origini moldave. Una violenza inaudita: calci, pugni, le mani nei capelli a strapparli con forza.

Nella stessa stanza, una bambina ancora piccola. I carabinieri sono stati allertati dai vicini: arrivati sul posto, sono scattate le manette. L'uomo ha passato la notte in caserma, poi è stato trasferito a Canton Mombello e a Roma. In pochi mesi si era già meritato sei denunce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento