Calci alla ex compagna, le strappa i capelli davanti alla figlioletta

Atti di violenza inaudita nei confronti di una giovane donna di origini moldave da parte dell'ex compagno romano. L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri

Una storia finita male. Ma che forse non era mai cominciata bene. Violenza, percosse, minacce, lesioni: pochi giorni fa la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Arrestato un 69enne residente a Capo di Ponte ma originario di Roma: in attesa di processo è' stato accompagnato nella sua città natale.

Colto in flagranza di reato, su segnalazione di alcuni vicini, mentre inveiva sulla sua ex compagna, una donna di 31 anni di origini moldave. Una violenza inaudita: calci, pugni, le mani nei capelli a strapparli con forza.

Nella stessa stanza, una bambina ancora piccola. I carabinieri sono stati allertati dai vicini: arrivati sul posto, sono scattate le manette. L'uomo ha passato la notte in caserma, poi è stato trasferito a Canton Mombello e a Roma. In pochi mesi si era già meritato sei denunce.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Malore al volante, scende dall'auto e muore: addio a Mauro Cirimbelli

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento