Rapiti i tre cani di un cacciatore bresciano: "Se prendi altri animali sei morto"

Blitz nella notte, firmato dagli animalisti di Animal Liberation Front: sono stati rapiti i tre cani da caccia di Luigi Ducoli

La foto pubblicate su Facebook da Luigi Ducoli

Blitz animalista, o almeno così pare, nel terreno affittato da Luigi Ducoli detto Gigi, noto cacciatore della Valle Camonica: ignoti nella notte hanno rapito i tre cani di proprietà di Ducoli, due setter – Jenna e Ibra – e un lagotto romagnolo, Iron. Tutti e tre erano nei loro box, in un campo in località Gera-Balote, lontano dal paese.

Sul posto anche una firma che in realtà è una minaccia: “Se prendi altri animali sei morto”, si legge a fianco del marchio di Alf, l'acronimo di Animal Liberation Front, il fronte di liberazione animale che opera a livello internazionale. Circostanza che è tutta da verificare: non è detto che la rivendicazione sia originale.

L'appello di Ducoli: "Aiutatemi a ritrovarli"

Dell'accaduto sono già state informate le forze dell'ordine. Ducoli è molto conosciuto, in paese e non solo, per aver lavorato per una vita intera – più di 40 anni – in municipio a Breno. Da poco è stato nominato dal sindaco come referente per la località turistica del Gaver.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ducoli chiede aiuto a chiunque possa aver visto qualcosa. E invita i rapitori, o liberatori dir si voglia, a fare un passo indietro, a riportare i cani a casa: “Aiutatemi a ritrovare i miei cani vigliaccamente rubati – ha scritto in un post su Facebook –. Chi avesse notizie è pregato di farmele avere, grazie per la collaborazione.”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Lombardia, la nuova ordinanza: via la mascherina all'aperto

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

  • Un bimbo si sente male, al grest di paese un sospetto caso di coronavirus

  • Ubriaco al volante dell'auto, scappa dalla polizia ma finisce la benzina

  • Coronavirus, nuova allerta: ragazzo positivo al grest, tamponi e isolamento per tutti

Torna su
BresciaToday è in caricamento