Monossido, poteva essere una strage: 11 in ospedale tra cui 4 bambini

Foto d'archivio

Tragedia sfiorata attorno alle 21 di domenica a Canè di Vione. Undici persone, tra cui quattro bambini, sono rimaste intossicate a causa di una fuga di monossido all’interno di una casa vacanza. 

Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco e gli uomini di Camunia Soccorso, che, dopo le prime cure in loco, hanno portato gli intossicati negli ospedali di Sondalo, Brescia ed Esine. Nessuno di loro sembra essere in gravi condizioni.

Anche tre uomini di Camunia Soccorso sono stati sottoposti ad accertamenti (e poi dimessi) presso il nosocomio di Edolo, per aver respirato troppo a lungo nei locali saturi del gas potenzialmente mortale.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

Torna su
BresciaToday è in caricamento