Scarico illecito di liquame: azienda agricola messa sotto sequestro

L'intera azienda, compresi i 5mila suini, è sotto sequestro cautelare in attesa delle decisioni della magistratura

Immagine generica di repertorio

Una situazione problematica ormai da mesi, aggravatasi nell'ultima settimana a causa di nuovi illeciti. Un'azienda suinicola della Bassa è finita sotto sequestro cautelativo ed è ora in attesa della decisione nel merito da parte della magistratura. La notizia è riportata dal quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

L'azienda, situata in località Cascina Cucca a Calvisano, conta complessivamente circa 5mila suini. Da tempo è nel mirino della Polizia provinciale - che indaga su delega della Procura della Repubblica - a causa del ritiro dell'Autorizzazione Integrale Ambientale sopraggiunto vista l'assenza di un'adeguata superficie di smaltimento dei liquami. 

Nonostante il monitoraggio da parte degli ispettori, nei giorni scorsi i titolari dell'azienda - che non hanno mai interrotto l'attività - hanno sversato i liquami nei terreni durante giornate di pioggia, operazione espressamente vietata visto il pericolo che le sostanze pericolose possano finire nelle falde. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

Torna su
BresciaToday è in caricamento