Caffaro: a Brescia incidenza in eccesso «per tutti i tumori»

I risultati delle indagini dell'Istituto Superiore di Sanità, ancora in onda su RaiUno: a Brescia incidenza tumorale del 4,5% oltre la media nazionale. Caffaro e PCB, un danno da 1.5 miliardi di euro

Un viaggio nella Brescia inquinata, nel cuore del Sito di Interesse Nazionale della Caffaro e del suo ‘intorno geografico’. La fabbrica dei veleni che nei suoi decenni di attività produsse tonnellate e tonnellate di PCB, con contorno di diossine, e sulla cui gestione e smaltimento delle sostanze prodotte ancora si discute.

Di nuovo, anche sul ‘nazionale’, a seguito dello speciale andato in onda lo scorso weekend su RaiUno, e in cui si è ripercorso a ritroso il viaggio che già qualche mese fa fece gran scalpore, ad opera della trasmissione PresaDiretta.

“Nel territorio di Brescia si registra un eccesso del 4,5% di incidenza per tutti i tumori, e un eccesso di mortalità per forme specifiche come melanoma o tumore alla mammella”. Inequivocabili, le parole del direttore ASL Francesco Vassallo anche se, ci tiene a specificare, “lo studio si riferisce all’intero Comune”.

Più specifica allora, visto che si parla di PCB, la ricerca scientifica denominata ‘Sentieri’, e condotta dall’Istituto Superiore di Sanità. “Profili di mortalità in eccesso – ha spiegato alle telecamere Rai Loredana Musumeci, direttore di dipartimento al’ISS – soprattutto per il Linfoma non Hodgkin”.

Dalle ‘stanze dei bottoni’ intanto, si lamenta un ‘diffuso’ disinteresse sulla questione, “da Roma sono arrivati solo 7,7 milioni a fronte di un danno accertato per 1,5 miliardi”.

Bonifica, subito: e lo ripetono anche dagli assessorati, “la Caffaro è uno dei siti più inquinati al mondo”. Mentre le indagini sull’incidenza tumorale proseguono, inesorabili.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento