Caccia grossa alla volpe bresciana: niente limiti, via libera alla "strage"

Sono circa 60 gli "operatori faunistici" autorizzati per la caccia alla volpe, nell'ambito di un piano di riduzione della popolazione animale promosso dalla Regione e dalla Polizia Provinciale

Caccia grossa alla volpe bresciana: la Polizia Provinciale (non succedeva dal 2009) ha autorizzato una campagna di contenimento, a quanto pare senza limiti al numero di esemplari da abbattere, per permettere il ripopolamento del territorio con lepri e fagiani.

Se ne occuperanno circa una sessantina di “operatori faunistici” specializzati, tra l'altro controllati in tempo reale con un'apposita app per smartphone. Lo scrive Bresciaoggi.

“A seguito della richiesta formulata dall'Ambito territoriale unico di caccia – spiega la Polizia Provinciale – la Regione Lombardia ha approvato un piano di controllo numerico delle popolazioni di volpe delle Zone di ripopolamento e catture e delle Zone di rifugio e ambientamento”.

Potrebbe interessarti

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Coffin Nails: le unghie a ballerina, la moda del momento

  • Le migliori gelaterie di Brescia

  • Ats Brescia: Commissione medica per le patenti di guida

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Orzinuovi, morta ragazza di 20 anni

  • Neopatentato tampona con l'auto una moto, biker muore sul colpo

  • Imprenditore fermato con 20 grammi di cocaina: "Lavoro troppo, mi serve"

  • L’auto sbanda e si schianta: giovane barista muore sul colpo

  • Maltrattamenti e parolacce, bambini a digiuno: tre maestre d'asilo sotto accusa

  • Aereo civile perde il contatto radio: Caccia Eurofighter lo intercetta sopra il Lago di Garda

Torna su
BresciaToday è in caricamento