Temù: bruciata la porta di casa del consigliere Fabio Fogliaresi

Atto intimidatorio nei confronti di Fabio Fogliaresi, consigliere di minoranza del comune di Temù dove, lo scorso sabato, la Lega Nord era scesa in piazza per manifestare contro l'arrivo dei richiedenti asilo

Fabio Fogliaresi

Nella notte tra lunedì e martedì, ignoti hanno bruciato la porta dell'abitazione di Fabio Fogliaresi, consigliere di minoranza del comune di Temù. A svegliare il 24enne, e i genitori con cui vive, il forte odore di benzina. Dopo la chiamata al 112, la porta è stata avvolta dalle fiamme. Molto lo spavento, ma limitati i danni. 

Il giovane consigliere, che non è legato ad alcun partito e si era candidato sindaco nella lista "Alternativa per Temù", aveva partecipato alla manifestazione contro l'arrivo dei richiedenti asilo in Vallecamonica. Il corteo si è svolto lo scorso sabato, voluto dal parlamentare bresciano della Lega Nord Davide Caparini (ed autorizzato dalla Questura), ma proibito dal sindaco di Temù.

Sull'atto vandalico indagano i Carabinieri. Al momento sembra esclusa la matrice politica: l'episodio sarebbe legato a dissidi famigliari. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento