Disperata lite col fidanzato, giovane donna si chiude in casa e tenta il suicidio

Ha ingerito una confezione intera di farmaci: il provvidenziale intervento dei carabinieri

Ha cercato di togliersi la vita dopo l'ennesima lite con il fidanzato: è stata salvata appena in tempo dal provvidenziale intervento dei carabinieri. E' successo a Brione, domenica pomeriggio: una   donna torna a casa dopo un acceso litigio, e decide di farla finita. Apre il gas dentro casa, poi ingerisce una confezione di farmaci. Intera.

Prima di perdere i sensi però, ha inviato un sms alla sua migliore amica, in cui la salutava per l'ultima volta, annunciando tra le righe l'ipotesi dell'estremo gesto: "Me ne sto andando, grazie di tutto". Da qui in poi è una corsa contro il tempo: la ragazza del sms chiama subito il fidanzato della sua amica, che a sua volta avvisa i carabinieri.

I militari arrivano sul posto in pochi minuti. Grazie al coraggio di un giovane in servizio, che salterà il cancello e sfonderà una finestra pur di salvare la ragazza, il suicidio è stato sventato. Appena in tempo. Ricoverata in ospedale, è stata curata e appunto salvata.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

Torna su
BresciaToday è in caricamento