Brescia: bonifica di via Nullo, condannati due imprenditori

La sentenza arriva a quattro anni dai sigilli posti dalla Forestale

Brescia: il parco di via Nullo

Massimo Mombelli, titolare della discarica Essemme di Manerbio, e Andrea Pelucchi, titolare della ditta di trasporti Onesti srl, sono stati condannati in primo grado dal Tribunale di Brescia, per la gestione non autorizzata di rifiuti provenienti dal parco di via Nullo, fortemente contaminato dal PCB della vicina Caffaro.

Mombelli è stato condannato a un anno e sei mesi di carcere, mentre per Pelucchi la corte ha deciso per un anno e cinque mesi. La pena è stata sospesa per entrambi.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento