Ragazzo urina in mezzo ai passanti, poi calci e pugni ai carabinieri

Arrestato un giovane di 20 anni di nazionalità nigeriana, risultato poi pure irregolare sul territorio italiano. Beccato a farla per strada, in Via XX Settembre, è scappato e ha poi aggredito i carabinieri

Foto d'archivio

Storie di ordinaria maleducazione: un giovane nigeriano di 20 anni è stato beccato dai carabinieri di Brescia mentre stava urinando sul marciapiede della trafficata Via XX Settembre. Quando i militari si sono avvicinati per identificarlo, lui è scappato: una volta che l'hanno preso, li ha pure aggrediti.

E' stato arrestato: da un successivo accertamento è pure risultato irregolare sul territorio italiano, e dovrà essere espulso. Tutto è successo solo poche ore fa, in un angolo di Via XX Settembre: il ragazzo, visibilmente ubriaco, si è messo a farlo sul lato della strada.

I carabinieri gli hanno intimato di fermarsi, per un controllo: lui se l'è data a gambe levate. Il 20enne è stato inseguito e raggiunto in Via Solferino, ma non è ancora finita. Di fronte ai militari ha reagito come peggio non poteva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento