Terremoto: a Parma centralinista cieco dimenticato negli uffici della Provincia

"Ho sentito uscire i colleghi, ma mi sono ritrovato alla fine tutto solo. Ho chiamato aiuto ma era troppo tardi. Nessuno si era ricordato che c'ero anch'io"

Alle 9.06 di ieri mattina è scattato regolarmente il piano di evacuazione nella sede della Provincia di Parma in piazzale della Pace; dipendenti, visitatori ed amministratori hanno lasciato l'edificio per recarsi nel luogo di raccolta ma lui è invece rimasto in ufficio, al suo posto, perché nessuno si è ricordato di lui.

E' la brutta vicenda che ha vissuto ieri mattina, in occasione della forte scossa di terremoto, un dipendente dell'Amministrazione provinciale parmigiana.

L'uomo, Andrea Bolzoni, centralinista non vedente, ha atteso che qualche collega, in particolare gli addetti alla sicurezza, lo venissero a prendere nella sua postazione per uscire all'aperto, ma nessuno si è fatto vivo e per quasi un'ora è rimasto tutto solo all'interno dello stabile.

Terremoto al Nord: epicentro nell'Emilia, quarto sisma in 16 anni

"Nelle esercitazioni di evacuazione dell'edificio - ha raccontato a Tv Parma il protagonista della vicenda - l'addetto alla sicurezza mi aveva intimato, nonostante sia autosufficiente, di non muovermi da solo e di lasciare la mia postazione solo assieme ad un incaricato del personale. Ieri ho sentito, come tutti, la scossa, mi sono spostato sotto un'architrave per evitare pericoli ed ho aspettato che arrivasse qualcuno. Ho sentito uscire i colleghi, ma mi sono ritrovato alla fine tutto solo. Ho chiamato aiuto ma era troppo tardi. Nessuno si era ricordato che c'ero anch'io".

Solo nella sua postazione per un'ora, poi quando l'emergenza é rientrata i colleghi hanno fatto ritorno negli uffici, "come se niente fosse! - ha concluso Andrea Bolzoni - Io ho finito il mio turno alle 14, ma dentro di me avevo solo tanta rabbia e tanta solitudine".

Terremoto: evacuati a scopo precauzionale scuole e edifici pubblici

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • "Nella mia Brescia tragedia di proporzioni devastanti: i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento