Temù, scivola in un dirupo e si rompe la caviglia: soccorso 74enne

L'anziano era uscito in cerca di funghi. E' stato raggiunto in cordata e portato in ospedale per le cure del caso

Temù: le operazioni di recupero

TEMÙ - Recuperato lunedì nei boschi sopra Temù un uomo di circa 74 anni, uscito in mattinata in cerca di funghi. È scivolato e ha riportato la frattura di una caviglia. Non riusciva a proseguire e quindi ha chiesto soccorso. È accaduto in località Chignolo, a 1850 m di quota.

Sul posto sono intervenuti otto tecnici della V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino, tre agenti del SAGF della Guardia di Finanza e sei Vigili del fuoco del distaccamento di Vezza d'Oglio, a supporto per le operazioni di disboscamento.

L'operazione è cominciata poco dopo le 10:00 ed è terminata intorno alle 13:30, nelle vicinanze di Malga Coleazzo. L'uomo è stato recuperato da tre soccorritori che l'hanno raggiunto in cordata ed è stato subito trasportato in ospedale per essere curato. Nonostante il dolore e il forte spavento, non ha mai perso conoscenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento