Maresciallo si abbassa le mutande, poi cerca di masturbare un ragazzo

La vicenda alla caserma Masotti di Piazza Tebaldo Brusato: un giovane egiziano, all'epoca di 26 anni, sarebbe stato palpeggiato da un maresciallo, ora trasferito. Dopo la condanna anche la richiesta di risarcimento

Assolto in primo grado, condannato in appello: 1 anno e 4 mesi (ma la pena è stata sospesa) per il maresciallo della caserma di Brescia, in Piazza Tebaldo Brusato, che nell’aprile di 6 anni fa avrebbe molestato un giovane egiziano, oggi 32enne: si sarebbe tirato giù i pantaloni e gli avrebbe palpato i genitali. Lo scrive il Giornale di Brescia.

La vicenda risale appunto a 6 anni fa. Il giovane egiziano accompagna in caserma in fratello, con loro c’è anche la sua compagna. E’ il fratello che viene convocato per ritirare una querela, per questioni inerenti al suo vecchio lavoro. Ma è il giovane egiziano che sarebbe finito nelle mire del militare.

Sarebbero rimasti chiusi in una stanza, il tempo che basta. Il maresciallo avrebbe chiesto al ragazzo (che allora aveva 26 anni) se fosse fidanzato o meno. Non avrebbe aspettato la risposta: in pochi secondi il carabiniere si sarebbe abbassato pantaloni e mutande, e poi palpeggiato i genitali della sua “vittima”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento