Teatro Stabile: bufera contro i tagli decisi dalla giunta Del Bono

Si parla di una riduzione del 40%. Attualmente, al Ctb arrivano fondi per oltre un milione di euro. Del Bono: "La cifra è iperbolica e insostenibile"

Il direttore del Ctb Angelo Pastore

E' polemica a Brescia per i tagli al Teatro Stabile decisi dal Comune. Tutto è nato da un messaggio postato su Facebook dal direttore del Ctb Angelo Pastore: "Credo - scrive - che la situazione non sia accettabile, comunque con il consenso dalla Presidente Carla Boroni, del consulente artistico Franco Branciaroli e del CdA approveremo la prossima stagione ma, mi conosco, l’avventura Brescia, nel fondo del mio cuore, è finita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito sui social network è scoppiata la solita bufera di commenti e accuse, tanto che è dovuto intervenire anche il primo cittadino Emilio Del Bono, che difende la scelta. A suo dire, i tagli prospettati (si parla del 40%) sono inevitabili in quanto è necessario riequilibrare i finanziamenti, dato il momento di crisi: "Gli attuali contributi, che superano il milione di euro, sono iperbolici e insostenibili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento