Pistola e taglierino contro i cassieri: rapina da incubo al supermercato

Due banditi sono stati presi poco dopo la rapina commessa venerdì al supermercato Prix di via Divisione Acqui, in città. In manette un 72enne bresciano e 57enne bergamasco

La pistola finta usata per la rapina © Bresciatoday.it

Le manette sono scattate poco dopo la rapina da incubo, andata in scena al supermercato Prix di via Divisione Acqui, a Brescia. In azione una coppia di malviventi: un 72enne bresciano e un 47enne bergamasco, entrambi già noti alle forze dell'ordine, che ora si trova in carcere, a Canton Mombello.

Il colpo venerdì sera: volto travisato, pistola (poi rivelatasi giocattolo) e taglierino in mano, i due avevano fatto irruzione nel negozio, colmo di clienti e minacciato i cassieri per farsi consegnare l'incasso. Dopo aver arraffato circa 2mila e 200 euro si erano dati alla fuga a bordo di uno scooter, rubato e con targa contraffatta. Non hanno avuto fortuna: sono stati fermati e arrestati poco dopo dagli agenti della Polizia di Stato, accorsi sul posto.

Ulteriori verifiche hanno fatto emergere un curriculum criminale di tutto rispetto: entrambi sono pregiudicati per episodi simili  avvenuti negli anni ’70. In particolare il 72enne bresciano (Z.E. le iniziali) aveva messo a segno una rapina al Tribunale di Brescia. In quell'occasione - era il settembre del 2013-  insieme ad altri due complici, aveva fatto irruzione, sempre con il volto coperto e un' arma in pugno,  all'ufficio ufficio corpi di reato. Neanche allora l'aveva fatta franca ed era stato arrestato poco dopo il colpo dai Carabinieri.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Mai i nomi. Se avete paura di sbagliare, tra vero e presunto delinquente, che giornalisti siete?

  • E naturalmente nonostante tutti i precedenti era libero....

  • Perchè non vengono puniti! Iniziamo a rompergli le ossa e a farli soffrire davvero, altroché carcere riabilitativo! Si vede che fine fanno quelli che vengono “riabilitati” nelle carceri italiane! L’unico metodo rimane il manganello!

    • Le ossa , andrebbero spezzate a chi ha fatto le leggi per evitarsi il carcere. Parlo del decreto svuotacarceri e dell'indulto che ti permette per una pena inferiore ai 42 mesi , di non farti un secondo in carcere.

  • Cacchio ma 72 anni o sei disperatissimo o sei un vecchio del settore, poi dicono vecchio è saggio!!!!! Forse nn è sempre così..

  • Avatar anonimo di Fragranza
    Fragranza

    Povero lavoratore... finalmente la "pensione" è arrivata anche per lui.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bimbi abbandonati in auto, arrestati i genitori: lei si prostituiva, lui rapinava i clienti

  • Cronaca

    Accosta e chiede aiuto, muore a pochi passi dall’auto stroncato da un malore

  • Incidenti stradali

    Cade dalla moto per evitare il frontale: grave motociclista bresciano

  • Incidenti stradali

    Buono e generoso, imprenditore e padre di famiglia: il ricordo di Alberto

I più letti della settimana

  • L'auto distrutta in un groviglio di lamiere: lesioni cerebrali per il ragazzo alla guida

  • Scontro nella notte: quattro ragazzi feriti, uno non ce l'ha fatta

  • Tentata strage di bambini: a Brescia abusi sessuali su una ragazzina

  • Schianto in autostrada, schiacciato dalle lamiere: imprenditore muore sul colpo

  • Improvviso malore davanti ai colleghi di lavoro, muore il papà di tre bambini

  • Schianto in moto: Fulvio lascia la compagna e due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento