Strage di piazza Loggia: depositati i tre faldoni delle nuove indagini

Il sostituto procuratore Francesco Piantoni ha depositato tre nuovi faldoni, che conterrebbero nuovi elementi riguardanti il coinvolgimento di Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte, Francesco Delfino e Pino Rauti

Comincerà il 14 febbraio il processo d'appello per la strage di piazza Loggia del 28 maggio del 1974, che provocò la morte di otto persone.

Nei giorni scorsi il sostituto procuratore Francesco Piantoni ha depositato tre nuovi faldoni, che conterrebbero elementi probatori a sostegno di quanto sostenuto dall'accusa in primo grado: la teoria che attribuisce la responsabilità della strage alla pista veneta, a Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte, Francesco Delfino e Pino Rauti, assolti in primo grado con formula dubitativa. La Procura chiederà alla Corte d'assise la rinnovazione del dibattimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento