Incubo in strada: aggredisce due donne alle spalle, poi le picchia e le rapina

Arrestato in centro a Brescia il marocchino 34enne che giovedì in un quarto d'ora ha rapinato (e picchiato) due donne, oltre che aggredito il giovane che ha provato a fermarlo

Due rapine e tre aggressioni in meno di un quarto d'ora: è questo il curriculum da record del giovane marocchino di 34 anni che sabato pomeriggio è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri, ricercato in tutta Brescia per i fatti compiuti giovedì mattina, tra le 7 e le 7.15. Alle spalle della zona stazione ha rapinato due donne, utilizzando più o meno lo stesso modus operandi.

Poi ha reagito con violenza al tentativo di un egiziano, che ha provato a fermarlo, aggredendo e colpendo anche lui. Non contento, due giorni più tardi, quando è stato raggiunto dai militari ha aggredito anche loro. Aggiungendo così reato a reato: già trasferito in carcere in attesa di convalida, è accusato di rapina, rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale.

Mattinata da incubo

Davvero una mattinata da incubo per le due donne vittime di aggressioni e rapine in rapida sequenza. La prima appena dopo le 7, in Via Rodolfo Vantini: dopo aver notato una donna che camminava da sola l'ha raggiunta alle spalle, le ha messo una mano al collo e l'ha spintonata a terra, colpendola nuovamente anche quando questa era ormai stesa. Le ha strappato di dosso lo zaino, che conteneva tablet e computer portatile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento