Cerca di bruciare un autobus, poi prende a morsi e testate un poliziotto

L'episodio nella prima mattinata di giovedì. L'aggressore è fuggito, mentre l'agente è finito in ospedale

Foto d'archivio

Pugni e testate e poi morsi per ritagliarsi una via di fuga. È quanto ha fatto un uomo straniero dopo essere stato pizzicato da due agenti della Polizia Ferroviaria, mentre appiccava un incendio e danneggiava alcuni bus nell'area della stazione di Brescia. È accaduto attorno alle 7 di giovedì mattina: il tentativo degli agenti di placare l’ira dell'uomo, che stava distruggendo un bus sotto gli occhi dei passanti, è stato vano. Lo straniero avrebbe colpito con pugni e testate i poliziotti, per poi mordere uno di loro alla spalla e darsela a gambe. 

L'agente ferito è stato portato al Civile e medicato: la prognosi  è di 15 giorni, ma dovrà anche sottoporsi alla profilassi per scongiurare il contagio di eventuali malattie infettive.

Un'aggressione che si poteva evitare, fa sapere il sindacato autonomo di Polizia in una nota: "Se anche la Polizia Ferroviaria fosse dotata di spray anti-aggressione o di Taser, molto probabilmente l’intervento degli agenti si sarebbe risolto solo con il mostrare uno di questi strumenti di coercizione".

Esprimendo, ancora una volta, solidarietà ai colleghi aggrediti, il sindacato "auspica che chi usa violenza venga fermato e messo nelle condizioni di non nuocere ad alcuno, per questo motivo chiediamo ancora una volta che tutti gli agenti vengano dotati dei mezzi necessari a garantire la loro incolumità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento