Scuola: bimbi Rom senza autobus e mensa lasciati a pranzare in strada

La Fondazione Piccini attacca la giunta Paroli: "Discriminazione razziale nei confronti delle popolazioni Rom e Sinti, che colpisce in modo particolare i minori"

Ieri mattina, 47 bambini rom hanno raggiunto a piedi le rispettive scuole, Sanzio, Rinaldini e Giovanni XXIII, accompagnati da operatori di Opera Nomadi, della Fondazione Piccini e da rappresentanti di SEL e IDV.

I bambini sono stati accolti nelle scuole. Alle 12.30, essendo esclusi dalla mensa scolastica e in attesa del rientro, sono stati fatti pranzare in strada fuori dalla scuola.

Per i 20 bambini delle materne, non è stato nemmeno possibile entrare nelle rispettive scuole in quanto non accettati, pur essendo iscritti.

Il Comune e l'assessorato alla Pubblica Istruzione, diretto dall’assessore Arcai da due anni, sembra non volere tener conto delle dichiarazioni ISEE delle famiglie coinvolte. Essendo indigenti, così come molte altre famiglie bresciane, avrebbero diritto ad un trattamento conseguente.

"La negazioni della parità di trattamento -  comunica indignata la Fondazione Piccini - rispetto ad altre famiglie che, essendo nella stessa situazione, ricevono i sostegni economici previsti, conferma la volontà reiterata di discriminazione razziale nei confronti delle popolazioni Rom e Sinti, colpendo in modo particolare i minori".

"Chi pretende di educare le nuove generazioni a suon di proclami e atti discriminatori dimostra di appartenere a quella schiera di populisti istigatori di conflitti sociali e di odio razziale. Gli stessi dovrebbero spiegare alla città, a fronte dei presunti 75.000 euro di debito delle 60 famiglie maturati su più anni, i circa 550.000 euro sperperati in 8 mesi senza controlli e verifiche per una mostra cittadina".

Questa mattina, anche se la strada da percorrere a piedi, senza marciapiedi, presenti molti rischi, le fila di alunni e rispettive famiglie hanno rifatto il percorso fatto ieri mattina, per non voler piegare il capo di fronte a chi usa le istituzioni come strumento di razzismo e discriminazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Avatar anonimo di Raspo
    Raspo

    Soliti ROM che piangono per farsi compatire....pagate come fanno tutti e finitela

  • per precisare meglio prendo in prestito le parole del festival della spiritualità a Torino GABRIELLA CARAMORE, MONI OVADIA Infanzia come sapienza Il bambino non è solo una prodigiosa macchina di apprendimento. È anche custode di una sapienza che sembra venire di lontano, e che svapora con il sopraggiungere dell’età adulta. Ma l’infanzia, finché è tale, ha sapienza. Di che cosa? Delle cose invisibili come della realtà “rugosa” del mondo, dell’atto creativo come della passione d’amore. Un cammino attraverso sorprendenti pagine della letteratura del Novecento per interrogarsi sulla qualità profetica del sapere infantile. ed i rom sono bambini e noi dovremmo essere cristiani?? no mt quanto aiuta l'ora di religione attuale a aprirsi alla spiritualità??

  • sembra che a voi vada bene che i bambini vengano trattati come al tempo di dichens, io penso che sia giusto permettere a tutti un recupero quando sbagliano, ma nei confronti dei bambini è naturale valorizzare in ciascuno talenti e potenzialità perchè un domani il sostegno educativo di oggi diventerà benefico per tutta la società mt

    • Avatar anonimo di Marco
      Marco

      Ma cosa c'entra scusa. Ti rifaccio presente una cosa: se io non pago il gas o l'enel me la staccano. E se gli dico che per i miei errori non dovrebbero pagare i miei figli mi ridono in faccia e mi dicono: paga quanto devi e stop. Ora, se a queste persone avessero a cuore i loro figli, pagherebbero il gas, la luce e l'acqua. Invece cosa fanno? Non pagano. E nota bene che non pagare queste utenze vanno a danno di tutta la comunità perchè in qualche modo c'è di mezzo il comune. Non è la supermiliardaria ENEL che ci smena 70.000 euro, siamo noi poveri allocchi che paghiamo correttamente tutto! Poi se vuoi, fai come fa Jenny che tira in ballo i politici che rubano, io ci metto il carico di tangentopoli e facciamo una briscola.

      • per abbattere la torre tintoretto verranno spesi 3,5 milioni di euro + altri 2 per la bonifica del quartiere. anche questi sono soldi tuoi, che paghi correttamente tutto: meglio dare la colpa ai bimbi o prendersela con chi i tuoi soldi li sputtana davvero? e spero che tu non sia un credente cristiano convinto, se no ti tocca dritto dritto l'inferno per quanto cerchi di essere crudele.. ma va bene così, crudeli solo a parole e poi invece buoni come il pane

        • Avatar anonimo di Marco
          Marco

          scusate ma qui parliamo di aria fritta. C'è il comune che eroga un servizio e non prende i soldi della retta. I genitori. I bimbi. I cittadini.Secondo voi i bimbi non hanno colpa...va bene. I genitori a quanto pare non hanno colpe...rimane il comune e gli altri stolti che pagano...decidete voi allora! Qui non ci sono colpe da dare! O ta paghet come fanno tutti o ta stet a casa! Non tirare in ballo l'essere cristiano o no, sono scuse che non c'entrano niente. Si tratta di soldi e civiltá. Io pago e pretendo. Loro non pagano e pretendono..c'è qualcosa che non quadra

  • in questo momento di "vergogna " non riconosciuta come tale , la strada più breve è scarfichiamo su altri, possibilmente deboli le colpe. per favore anche se siete giovani non cascateci!! i bambini Rom non sono responsabili,i politici adulti sì!! ci sono esperienze educative splendide che pproprio con educazione scolastica dei bambini si è data una svolta sociale al comportamento dei loro genitori! Comunque se gli adulti compiono reati vanno puniti, ma non ricada sui figli la colpa dei padri. mt

    • Avatar anonimo di Marco
      Marco

      questa tua politica non porta a nulla. Non vedo perchè continuare a dare credito e corda a queste persone che sono tutt'altro che disagiate

  • Avatar anonimo di Antonio
    Antonio

    hanno fatto strabene, basta dofendere la feccia trincerandosi dietro i "bimbi"... echeppalle... i servizi si pagano, le famiglie lavorino e paghino. Se si va al fast food e non si paga, non si mangia.

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Ah sticazzi 75.000 euro non pagati..e volete che vi diano pure la mensa a gratis? Ma mi facciano il piacere...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Mi hanno rubato l'auto, c'è dentro la mia bimba!", ma non si ricordava dov'era

  • Incidenti stradali

    Incidente a Vobarno: auto nel canale, morto Angelo Bonelli di 21 anni

  • Attualità

    Peste suina, scatta l'allarme anche nel Bresciano: "Segnalate i casi alle autorità"

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 26 al 28 aprile: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • La vela si chiude, parapendio precipita a tutta velocità: morto sul colpo

  • Ragazzo scomparso, tragico epilogo: trovato morto in mezzo ai boschi

  • Una scomparsa improvvisa: addio a un giovane pizzaiolo

  • Tragico schianto sulla Statale, morto 27enne bresciano

  • Il dramma di Giordano, ucciso da un tumore a soli 40 anni: "Per sempre nei nostri cuori"

  • Ragazza scomparsa, il terribile ritrovamento: su un pontile scarpe e vestiti

Torna su
BresciaToday è in caricamento