"Scusi, ho fretta": tenta di scippare una donna in coda per il treno

L'uomo, scoperto dalla donna, è stato arrestato dagli agenti della Polfer

Spintona una donna in coda per salire sul treno, "scusi signora, mi lasci passare che ho fretta", e intanto le infila la mano nella borsetta tentando di derubarla.

E' successo in stazione venerdì pomeriggio, verso le 14.45, quando gli agenti della polizia Ferroviaria - durante un servizio antiborseggio "in borghese" - hanno arresto un cittadino algerino 43enne, durante la fermata sulla seconda banchina del treno regionale 2100.

Trattiene la catenina,
lo scippatore gli sferra un pugno in faccia

La donna vittima del tentativo dell'uomo, accortasi che stava per essere derubata, ha richiamato l’attenzione dei presenti: gli agenti della Polfer - notata la scena - hanno bloccato il 43enne per poi accompagnarlo in Questura.

Destinatario di un ordine di espulsione dal territorio nazionale, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato ad una persona il 20 giugno sul piazzale della stazione e - tramite l’impianto di videosorveglianza - riconosciuto come l’autore di un altro tentativo di furto commesso ai danni di una donna cinese, mentre stava percorrendo il sottopasso per l'accesso alle banchine.

Il ladruncolo, in attesa del processo il prossimo 8 luglio, è stato incarcerato a Canton Mombello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento