Riusciva a rapinarli con una banale scusa: preso lo scippatore seriale (in bicicletta)

Arrestato dalla Polizia di Stato un tunisino di 33 anni già noto alle forze dell’ordine e ora accusato di almeno tre scippi, anche se in casa nascondeva altri oggetti di valore probabilmente rubati

Manette ai polsi per un tunisino di 33 anni ritenuto responsabile di almeno due scippi commessi a Brescia tra la fine del mese di maggio e l’inizio del mese di giugno. L’uomo è stato arrestato dagli agenti della Questura: gli inquirenti gli contestano anche la ricettazione di una catenina provento di un ulteriore scippo commesso in quel periodo.

L’uomo avvicinava le vittime con una banale scusa, e subito dopo strappava loro i monili indossati (in un caso una collana, nell’altro un orologio d’oro) dandosi poi alla fuga a bordo di una bicicletta. Gli oggetti rapinati sarebbero poi stati immediatamente rivenduti presso alcuni negozi compro oro della città.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

  • Orrore in reparto: ragazza di 19 anni si dà fuoco e muore avvolta dalle fiamme

Torna su
BresciaToday è in caricamento