Armi e minacce, 15 ostaggi rinchiusi in bagno: rapina da incubo all'Ubi Banca

Rapina da incubo all'Ubi Banca di Via Masaccio, a San Polo: 15 ostaggi, rapinatori armati e a volto coperto. Decisiva una richiesta di aiuto: sul posto uomini e mezzi della Questura

Fonte: Facebook - Brescia che NON vorrei

Rapina da incubo all'Ubi Banca di Via Masaccio, a San Polo, a poche centinaia di metri dalla Questura: almeno 15 gli ostaggi rimasti in trappola per oltre mezz'ora, tre i rapinatori (italiani, di origine meridionale) che speravano di portare a termine il colpo della vita. Tutto è finito come doveva finire: gli ostaggi liberati, i malviventi arrestati.

A dare l'allarme, per fortuna, proprio uno degli ostaggi: è riuscito a nascondere il suo cellulare, ha mandato una richiesta di aiuto. E in pochi minuti la strada è stata bloccata, la banca circondata: chi ha assistito alla scena non può non aver riconosciuto un qualche film americano. Quando la realtà supera la finzione.

I tre sono stati arrestati, le loro generalità non sono state rese note. Si tratta di tre uomini catanesi: due fratelli poco più che ventenni e un 5oenne. Uno di loro si sarebbe reso protagonista di un sopralluogo qualche giorno fa, per studiare gli ingressi e le uscite, le telecamere e la cassaforte. Un colpo da professionisti, questa volta sventato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Aperitivi e cocaina: arrestato barista, chiuso il locale

  • Orrore davanti a turisti e passanti: donna si mozza un dito al porto

Torna su
BresciaToday è in caricamento