Calci, pugni e minacce di morte a mamma e papà: 16enne in comunità

Diversi gli episodi di violenza: il ragazzino avrebbe più volte picchiato i genitori 'colpevoli' di averlo rimproverato per lo scarso rendimento scolastico o di non avergli ricaricato il cellulare

Non accettava i rimproveri e a ogni richiesta negata reagiva aggredendo verbalmente e fisicamente mamma e papà. Calci, pugni, minacce di morte: un'escalation di violenza terminata solo grazie all'intervento dei Carabinieri di Brescia.  

Una situazione che si protraeva ormai da parecchi mesi: i genitori, una coppia di 60enni italiani, erano ormai in balia del loro unico figlio, che li ha malmenati, costringendoli a farsi medicare in ospedale, in più occasioni. In base a quanto accertato dagli inquirenti, dal novembre 2017  i coniugi avrebbero subito, quotidianamente, pesanti ingiurie e insulti, ma pure pestaggi.  Non solo: il 16enne avrebbe più volte distrutto le porte, le finestre e i mobili dell'appartamento dove la famiglia risiede.

La prima richiesta d'aiuto lo scorso novembre: i Carabinieri sono dovuti intervenire perché il ragazzo aveva colpito la madre con un violento calcio allo sterno. Un mese più tardi i militari hanno nuovamente bussato alle porte dell'abitazione, situata nella prima periferia della città: il 16enne, da poco sorpreso a fumare, aveva dato di matto perchè i genitori non gli avevano ricaricato il cellulare. In quell'occasione li aveva colpiti con una raffica di calci e pugni.

A febbraio un nuovo episodio: richiamato e invitato a fare i compiti, ha reagito colpendo la madre con un calcio all’addome per poi spingere il padre contro un termosifone,  facendogli sbattere la testa. L'epilogo nei giorni scorsi: il 16enne ha minacciato di morte i genitori, terrorizzandoli, a seguito di una richiesta negata di denaro. Per mettere fine alla spirale di violenza il giudice del Tribunale dei Minori ha disposto il trasferimento del ragazzino in una comunità, dove seguirà un percorso rieducativo di recupero. 

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Viaggio al centro della Terra nelle miniere della Valtrompia

  • Bagno al lago dopo i pasti: ma c’è davvero da aspettare 3 ore?

I più letti della settimana

  • Travolta da un'auto in pieno centro: Jennifer si è spenta in ospedale

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

Torna su
BresciaToday è in caricamento