Gli alberghi bresciani vogliono i profughi: l'offerta supera la domanda

Quando l'offerta supera la domanda: 650 i profughi destinati alla provincia di Brescia, quasi 900 i posti letto offerti. Improvvisa impennata grazie all'interesse di numerose strutture alberghiere

A Brescia il profugo da accogliere piace, soprattutto agli alberghi. Sarebbe questo il motivo dell’improvvisa impennata di domande d’accoglienza – superiori alle richieste – aumentate di circa 250 posti letto nelle ultime settimane. Dai 650 profughi previsti dunque potrebbero arrivarne quasi 900: gli spazi ci sono, ad offrirli sono le stesse strutture alberghiere.

All’interesse umanitario le malelingue potrebbero associare lo scopo di lucro. Il tema che scotta e accende il dibattito – soprattutto su Facebook – sarebbero i contestatissimi 30 euro che lo Stato verserebbe ad ogni immigrato.

Niente di più falso: la quota che rimane al profugo o al richiedente asilo oscilla tra i 2 e i 2.5 euro, il resto va tutto agli alberghi o alle strutture che li ospitano. Soldi utilizzati per coprire le spese. Sono disponibili anche i dati sulla quota dei profughi in Italia, alla faccia dell’invasione.

Nel Belpaese – per ora – i profughi sono poco meno di 28mila, lo 0,004% della popolazione. In Svezia sono 55mila, in Francia quasi 70mila, il Germania quasi 130mila.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento