Piancamuno: minacciata con una pistola, stuprata e derubata

La vittima è un prostituta di nazionalità nigeriana. L'aggressore è stato arrestato a seguito delle indagini dei Cc di Artogne, durate circa un mese

Violentata e derubata, con la promessa di un colpo pistola in caso non avesse ubbidito. Terrificante esperienza lo scorso 9 maggio, a Piancamuno, per una prostituta nigeriana di 37 anni. Minacciata di morte e stuprata, poi il furto della borsetta contenente cento euro e due telefoni cellulari.

L'aggressore è stato fermato nel primo pomeriggio di martedì 17 giugno a Capo di Ponte. Si tratta di F.F., un pregiudicato di 50 anni, nullafacente e senza residenza anagrafica. Ad assicurarlo alla giustizia sono stati i carabinieri di Artogne, supportati dai colleghi della stazione locale e dal Radiomobile di Breno. Giovedì il gip ha confermato la custodia in carcere.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Malore al volante, scende dall'auto e muore: addio a Mauro Cirimbelli

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento