"La pensione non mi basta": 68enne vende i suoi libri

L'uomo, residente a Roncadelle, da alcuni giorni staziona in corso Palestro

Corso Palestro

Costretto a vendere i libri acquistati durante tutta una vita per riuscire ad arrivare a fine mese. E' la storia di Gianfranco, 68 anni di Roncadelle, minuscolo granello nel mare magnum della più lunga crisi economica dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Da alcuni giorni, dopo aver riempito lo zaino con una ventina di libri, Gianfranco salta in sella alla sua bicicletta e - dopo venti minuti di pedalate - arriva in corso Palestro, dove posa a terra i volumi in mezzo ai colori sgargianti delle vetrine, con la speranza di riuscire a venderne qualcuno.

La sua pensione non gli basta più, e ha già messo mano a tutti i risparmi. Oltre a vendere qualche libro, Gianfranco spera inoltre di incontrare qualcuno che gli possa offrire qualche lavoretto, anche part-time. Ma, spiega il pensionato, anche "solo venir qui mi aiuta a sentirmi vivo: l'importante è fare qualcosa, e non farsi prendere dallo sconforto".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto si schianta contro un tir: morta una donna, il marito è gravissimo

  • Cronaca

    Omicidio nel parcheggio della discoteca Discovolante: arrestato giovanissimo

  • Cronaca

    Ai domiciliari per spaccio, allestisce nel cortile di casa un bazar della cocaina

  • Cronaca

    Mezzo chilo di droga nello zaino: folle fuga in moto, arrestato un ragazzo

I più letti della settimana

  • Batteri da fogna: sul Lago di Garda sono 10 le spiagge fortemente inquinate

  • Notte da incubo: donna sente i ladri in camera e in preda al terrore finge di dormire

  • Tragedia in auto, disperato l’amico al volante: "Mi mancherai tantissimo"

  • Trovato esanime dai colleghi, papà di due giovani figli suicida in azienda

  • Tragico schianto: familiari e amici sconvolti per la morte del giovane Denis

  • Neopapà in prognosi riservata per un investimento, ma è tutto inventato per coprire una rissa familiare

Torna su