Brescia, cade da un tetto alto 12 metri: muore 48enne

Vittima dell'incidente Paolo Tognoli, titolare del negozio di calzature "Toemi" di via Garibaldi, residente con la moglie in vicolo dell'Inganno

Paolo Tognoli

Era salito sul tetto per sistemare alcune infiltrazioni tra le tegole, quando è scivolato cadendo nel vuoto da un'altezza di circa 12 metri. E' morto così Paolo Tognoli, 48 anni, titolare del negozio di calzature "Toemi" di via Garibaldi a Brescia, residente con la moglie in vicolo dell'Inganno.

L'incidente è avvenuto in un palazzo di proprietà della famiglia in via Fenarolo, dove sono stati ricavati alcuni appartamenti da dare in affitto. Sull'esatta dinamica di quanto accaduto non ci sono però certezze: la tragedia è infatti avvenuta in totale assenza di testimoni, sembra però che la corda a cui si era assicurato non abbia retto il peso del corpo.

L'allarme è stato lanciato dai titolari di un negozio di "frutta e verdura", che hanno il magazzino all'interno del cortile dove il 48enne è stato trovato in fin di vita. E' deceduto una quarantina di minuti dopo l'arrivo al Pronto Soccorso dell'ospedale Civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento