Donna sgozzata dal marito: “Marinella era sempre gentile, lui non si vedeva mai”

Il racconto dei vicini di Marinella Pellegrini, uccisa in via Cefalonia a Brescia dal marito Paolo Piraccini, 57enne titolare di una pizzeria a Palazzolo, poi morto suicida in autostrada

L’appartamento dov’è avvenuto l’omicidio © Bresciatoday.it

BRESCIA. Dolore e sgomento: un terribile risveglio per gli abitanti del condominio “Larrys”, l’elegante palazzina di via Cefalonia finita al centro delle cronache nazionali, dopo la tragedia che si è consumata lunedì notte all’interno di un appartamento del primo piano. Paolo Piraccini, 57enne titolare di una pizzeria d’asporto a Palazzolo, ha sgozzato in cucina la moglie Marinella Pellegrini, quasi decapitata, per poi togliersi la vita entrando contromano in autostrada e schiantandosi contro un tir (guarda le foto dell'incidente). 

Un omicidio efferato, che - stando alle prime ricostruzioni dei Carabinieri di Brescia - sarebbe avvenuto al termine di una furibonda lite. Gli abitanti del palazzo però non avrebbero udito rumore alcuno uscire dalla porta blindata dell’abitazione della coppia, che tutti descrivono come normale e tranquilla. Nemmeno l’anziano inquilino dell’appartamento di fronte a quello di Marinella e Paolo si sarebbe accorto di ciò che stava succedendo.

Mi sono svegliato perché ho sentito trambusto sulle scale - racconta - e poco dopo i Carabinieri hanno bussato alla mia porta, raccontandomi ciò che era successo. Non li avevo mai sentiti litigare”.

I condomini dei piani alti raccontano di avere appreso la notizia dai giornali online: “Questa notte non mi sono accorta di nulla - racconta la proprietaria di un appartamento del quarto piano - ho letto solo questa mattina e sono sconvolta. Non conoscevo bene Marinella, ma l’incontravo spesso nel palazzo era sempre molto carina e cortese: solo qualche giorno fa aveva fatto un complimento a mia figlia.  Lui, invece, l’ho visto pochissime volte, tanto che pensavo che si fossero separati.”  " Marinella era la fatina delle caramelle -  spiega una ex vicina di casa della coppia - faceva trovare le caramelle nel cestino della bicicletta alla mia bambina: sono sconvolta "

Una tragedia inimmaginabile: Marinella e Paolo davano l'impressione di essere una coppia tranquilla. “Non avrei mai immaginato che potesse accadere una cosa del genere - spiega Marco Giusti, l’amministratore del condominio - la coppia non aveva mai dato problemi, nessuno si è mai lamentato di loro o li ha mai sentiti litigare” .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

Torna su
BresciaToday è in caricamento