Una nube nera si alza dall'inceneritore: paura tra gli abitanti di San Polo

Per riportare la situazione alla normalità c'è voluto circa un'ora a causa dei lavorati di manutenzione

Allarme in città per una nube di fumo nero fuoriuscita dall'inceneritore mercoledì mattina. Alle 10 e 13, le tre linee di combustione si sono bloccate, causando per oltre un'ora emissioni a livelli elevatissimi dovuti alle basse temperature a cui sono stati bruciati i rifiuti. Allarmati i cittadini di via Lamarmora e San Polo.

L'Arpa rassicura che non c'è stato nessuna ricaduta sulla salute degli abitanti della zona, dato che il black out è durato solo sessanta minuti.

Per riportare la situazione alla normalità - spiegano i tecnici - c'è voluto più tempo del previsto a causa dei lavorati di manutenzione della Società che si occupa della distribuzione di elettricità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento