Contrae un'infezione in ospedale, gravissimo neonato

Il piccolo, nato prematuro, è ricoverato in terapia intensiva neonatale al Civile di Brescia. Avrebbe contratto un batterio non ancora identificato. Altri due neonati sono morti nelle scorse settimane.

Foto d'archivio

Un bimbo di poche settimane lotta tra la vita e la morte nel reparto di terapia intensiva neonatale del Civile di Brescia. Stando a quanto riportato dal Giornale di Brescia, le condizioni del piccolo, nato alla 36esima settimana, si sarebbero aggravate a causa di un'infezione batterica contratta proprio in ospedale.

Il bimbo è nato lo scorso 4 dicembre e ha lottato per superare una grave patologia, dalla quale però pareva essersi ripreso. Il quadro clinico sarebbe nuovamente precipitato il 29 dicembre, quando il neonato avrebbe contratto un batterio, che non sarebbe ancora stato identificato. Da allora lotta tra la vita e la morte.

Nelle scorse settimane altri due neonati - un maschio e una femmina - ricoverati nello stesso reparto sono deceduti ma, fa sapere l'ospedale, al momento non ci sarebbero elementi per collegare le due morti. Non si sarebbe di fronte a un nuovo caso di epidemia batterica, rassicura il Civile, come quello registrato pochi mesi fa, quando il reparto di terapia intensiva neonatale venne chiuso a causa del decesso di un bimbo per un'infezione da Serratia marcescens. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Michele
    Michele

    Non è quello a mia Sorella e capitato pultroppo gli morta la bambina è probabilmente per un virus preso li in ospedale li al CIVILE io ho  visto come fanno gli estra comunitari entrano con il camice al contrario e poi non si lavano le mani e toccano su tutto bisognerebbe mandare i controlli sanitari e l'ASL per salvaguardare la sanità 

  • Ma che strano.. stessa sorte è successa a me e mio figlio.. ora , ha 8 anni, cresce bene e per fortuna non ha più avuti problemi ma mi sono sempre chiesta come sia possibile che accadano ancora certe cose.. sono vicina alla mamma, al piccolo e a tutta la famiglia

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dove l'aria è irrespirabile: Brescia è la città più inquinata d'Italia

  • Attualità

    In paese nuove telecamere per leggere le targhe: investimento da 80mila euro

  • Attualità

    "Sembra tutto così irreale, la nostra bimba ancora non sa che la mamma è morta"

  • Cronaca

    Listeria nell'insalata "Capricciosa", tre lotti contaminati ritirati dal mercato

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato: ad uccidere Stefania è stata la rivale in amore

  • "Hai fatto sesso con la mia fidanzata": pistola in pugno, rapisce un operaio e lo porta nei boschi

  • "Ti amo" e una rosa rossa: così ha attirato Stefania nella trappola mortale

  • Massacrata con 4 martellate, bruciata con la benzina: "La festa è andata bene"

  • Timbra il cartellino, ma intanto se la spassa al ristorante: licenziata in tronco

  • Relazione con Giancarlo Magalli? Giada smentisce tutto: "Solo amicizia"

Torna su
BresciaToday è in caricamento