La ‘ndrangheta nel Bresciano: fermati imprenditori e funzionari pubblici

Proprio in queste ore il blitz dei Carabinieri in cinque province italiane, da Reggio Calabria a Roma, da Milano a Brescia. Sono almeno 10 gli indagati per concorso esterno in associazione mafiosa, tra questi imprenditori e funzionari pubblici

Le mani della ‘ndrangheta nell’imprenditoria e nelle amministrazioni pubbliche. Anche in terra bresciana. Sarà un’inchiesta che farà molto rumore quella che ha portato (proprio in queste ore) al blitz di decine di Carabinieri, intervenuti nelle province di Reggio Calabria, Crotone, Roma, Milano e appunto a Brescia.

Si parla di almeno una decina di indagati, con provvedimenti di fermo di "indiziato di delitto" emessi dalla Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria. I dettagli dell’operazione saranno resi noti solo nelle prossime ore. Per il momento...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento