Montirone: uccide una gattina impallinandola col proprio fucile

L'autore del crudele gesto è tuttora ricercato. La storia ha avuto un grande richiamo su internet: il fidanzata di Erika, la padrona dell'animale, è infatti Gaetano Berardi, il difensore under 21 della Svizzera attualmente in forza alla Sampdoria

fonte: Bresciaoggi.it

Ennesimo episodio crudeltà nei confronti di un animale nel Bresciano, questa volta a Montirone. Qualcuno si è “divertito” a impallinare col proprio fucile una gattina nera, morta tra le braccia della proprietaria mentre le faceva coraggio dal veterinario, il quale, a causa delle profonde ferite riportate dall’animale, non ha potuto fare altro che rendergli meno dolorosa l’agonia.

La storia sarebbe probabilmente caduta nell’anonimato, se Erika (questa il nome della sua padroncina), non fosse la fidanzata di Gaetano Berardi, il difensore under 21 della Svizzera attualmente in forza alla Sampdoria. Dopo aver postato su Facebook la storia, sono arrivati centinaia di messaggi per esprimere rabbia e solidarietà.

Subito è iniziata sul web una sorta di caccia virtuale all’artefice del crudele gesto: secondo la legge italiana, se identificato rischia fino a tre anni di reclusione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

  • Dona 6,6 milioni di euro: il gesto d'amore per il nuovo polo oncologico

Torna su
BresciaToday è in caricamento