San Paolo, rissa tra sei prostitute per contendersi il marciapiede

Due prostitute sono state picchiate a calci e pugni da quattro "colleghe" per aver occupato il "loro" territorio di lavoro. Le due donne, di 21 e 28 anni, hanno riportato contusioni guaribili in due settimane

Pestaggio tra prostitute per questioni di territorio nella notte scorsa a San Paolo. Due rumene sono finite al Pronto Soccorso, prese a calci e pugni da 4 connazionali, tra i 24 ed i 35 anni, arrestate poco dopo dai carabinieri per rapina e lesioni personali.

Un'aggressione in piena regola. Verso mezzanotte le quattro rumene, armate di coltello, si sono avvicinate a due loro connazionali di 21 e 28 anni, ferme sul ciglio della strada.

Probabilmente erano già state 'invitate' nei giorni precedenti a cercare un'altra sistemazione e questa volta è scattata la ritorsione. Le due nuove sono state prese a calci e pugni e ad una di loro è stata rubata la borsetta contenente 130 euro.

Qualcuno ha notato l'aggressione e ha chiamato il 112. Solo all'arrivo dei carabinieri il pestaggio è finito e le 4 rumene sono scappate, rintracciate però poco dopo. Le due prostitute picchiate sono state medicate per contusioni varie e giudicate guaribili in 6 e 15 giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento