Folle fuga per evitare i carabinieri, in auto droga e contanti

L'inseguimento a San Polo, dopo che una Volkswagen Golf non si è fermata all'alt imposto dai carabinieri. La folle corsa si è fermata in una strada chiusa. Arrestati i due uomini a bordo

Quando hanno visto la paletta alzarsi, non hanno voluto fermarsi. Hanno pigiato sull'acceleratore e si sono dati alla fuga. Una folle corsa durata pochi chilometri: l'auto ha infatti imboccato una strada chiusa e per i due uomini a bordo non c'è stato più da fare, sono stati bloccati dai carabinieri.

L'inseguimento venerdì sera per le strade di San Polo. Tutto è cominciato in via della Maggia, dove la Volkswagen Golf si è imbattuta in un controllo dei militari del Radiomobile di Brescia. L'auto ha evitato il posto di blocco e si è diretta a tutta velocità verso via Michelangelo, finendo poi per infilarsi in una strada a fondo cieco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta fermato il veicolo, è scattata le perquisizione: a bordo i militari hanno trovato 23 grammi di marijuana e 250 euro in contanti. Per i due uomini che viaggiavano sull'utilitaria tedesca, un italiano e un ghanese, sono quindi scattate le manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus, riapre il centro commerciale Elnòs: coda mostruosa per entrare

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

Torna su
BresciaToday è in caricamento