Cerca di rubare in un bar, i poliziotti lo trovano nascosto sotto i tavolini

In manette un 39enne italiano, già portato a Canton Mombello

Foto di repertorio

Quando gli uomini della Volante sono accorsi nel bar, non credevano letteralmente ai propri occhi. Il ladro che aveva fatto irruzione, dopo aver forzato porta e saracinesca, si era nascosto sotto un tavolino per far credere di essere già scappato. Tutto inutile, naturalmente: il maldestro tentativo si è concluso con le manette ai polsi e la porta di una cella aperta a Canton Mombello.

Il fatto è accaduto nella notte tra lunedì e martedì in un locale di Lamarmora a Brescia. Protagonista un 39enne italiano, che ha cercato di ripulire una slot machine e i pochi soldi lasciati nel registratore di cassa, ma il tempestivo intervento degli agenti ha fatto finire nel peggiore dei modi il suo piano.

Dopo averlo arrestato e portato in Questura, è pure emerso che a suo carico c'erano già numerosi precedenti per fatti analoghi. Martedì è stato condotto in tribunale per il processo in Direttissima: il giudice - oltre ad aver convalidato il fermo - ha disposto anche la detenzione in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento