Detenuto chiede di fumare una sigaretta e fugge dal tribunale: è caccia all'uomo

È successo martedì mattina: in fuga un 31enne rumeno condannato a sette anni per rissa. Lo stanno cercando in tutta la città

Doveva comparire davanti ai giudici per la convalida dell'arresto, dopo essere stato preso proprio nella nostra città, invece è scappato dal tribunale. Un 30enne rumeno, condannato a sette anni nel paese d'origine per rissa, martedì mattina è fuggito poco prima dell'udienza.

È successo al Palazzo di Giustizia di via Lattanzio Gambara a Brescia. Stando a quanto finora ricostruito, l'uomo era uscito per fumare una sigaretta e, approfittando di un momento di distrazione degli agenti di custodia, è riuscito a fuggire. Per farlo pare che sia salito sul tettuccio di un'auto parcheggiata e poi abbia scavalcato la recinzione del tribunale, saltando sui binari della ferrovia che si trovano proprio dietro il palazzo di giustizia.  

Di Marius Marmura, questo il nome dell'uomo, si sarebbero perse le tracce, ma carabinieri e polizia lo stanno cercando in tutta la città e la provincia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • In Italia i politici "garantisti" da Berlusconi a Renzi, i bipartizan, permettono ai delinquenti di circolare liberamente per il territorio a produrre danni alla collettività, mentre in Romania per una rissa questo bello elemento si é beccato 7 anni di condanna. In Italia truffatori, ladri, spacciatori a cielo aperto, politici corrotti, violentatori, criminali di ogni specie se la spassano. L'Italia é il Paese della cuccagna per i delinquenti di tutto il mondo.

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    È stato arrestato stanotte grande polizia penitenziaria 

    • Ottimo, meno male, almeno non è in giro a delinquere. Però porca zozza degli agenti che hanno in custodia un delinquente non devono farselo scappare.

  • Ciao ciao speriamo torni in rumenia e ci resti x sempre...

  • Svelti e svegli come gatti in marmo.

  • Non vorrei essere al posto di chi lo aveva in custodia. Loro si, che verranno crocifissi e condannati.

    • Avatar anonimo di Paola
      Paola

      Bhe....Grazie alla loro disattenzione abbiamo un altro criminale libero. Come minimo una lettera di richiamo. 

  • Condannato a 7 anni per rissa ! In ITAGLIA lo avrebbero sgridato e quindi liberato. Si capisce perché tutti i delinquenti vengono qui !

  • Condannato nel suo paese e naturalmente a Brescia chi ci faceva?

    • nella terra dei cachi? giocava a nascondino con le complicità politiche della sinistra e dei sinistrati....

      • Senza nulla togliere ai loro amici di centro sinistra, dispiace dirlo ma quelli come te si dimenticano spesso che le leggi che permettono a questi delinquenti di non fare un giorno di carcere in Italia sono state scritte e votate dal centro destra, con a capo Silvio Berlusconi, i "garantisti", i "responsabili", prescrizione breve, arresti domiciliari e quant'altro per proteggere la miriade di delinquenti nascosti nei loro partiti. Per poi essere completata dal suo amico Renzi con i patti del Nazareno che hanno partorito la legge che aumenta da 3 a 4 anni la condanna minima che determina l'espiazione della pena in carcere. Apriamo gli occhi, informiamoci, e smett

  • Avatar anonimo di Fragranza
    Fragranza

    E poi dicono che il fumo ti uccide... però questi agenti di custodia, che cime!!!

    • sei un genio....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bimbi abbandonati in auto, arrestati i genitori: lei si prostituiva, lui rapinava i clienti

  • Cronaca

    Accosta e chiede aiuto, muore a pochi passi dall’auto stroncato da un malore

  • Incidenti stradali

    Cade dalla moto per evitare il frontale: grave motociclista bresciano

  • Incidenti stradali

    Buono e generoso, imprenditore e padre di famiglia: il ricordo di Alberto

I più letti della settimana

  • L'auto distrutta in un groviglio di lamiere: lesioni cerebrali per il ragazzo alla guida

  • Scontro nella notte: quattro ragazzi feriti, uno non ce l'ha fatta

  • Tentata strage di bambini: a Brescia abusi sessuali su una ragazzina

  • Schianto in autostrada, schiacciato dalle lamiere: imprenditore muore sul colpo

  • Improvviso malore davanti ai colleghi di lavoro, muore il papà di tre bambini

  • Schianto in moto: Fulvio lascia la compagna e due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento