Il dramma di Filippo, ucciso da un tumore a soli 13 anni: “Per sempre nei nostri cuori"

Il villaggio Badia piange la scomparsa di Filippo Piazza, ucciso a soli 13 anni da una grave malattia.

Una comunità intera piange la scomparsa di un ragazzino, strappato alla vita troppo presto da un male incurabile: Filippo Piazza, 13enne di casa al Villaggio Badia, a Brescia, è deceduto nei giorni scorsi, stroncato da un terribile tumore contro cui ha combattuto con tenacia e determinazione.

“Un bravissimo ragazzo, solare e pieno di vita che frequentava l’oratorio e amava tantissimo giocare a calcio: ha lottato come un leone per sconfiggere la malattia” ricorda il curato della parrocchia Madonna del Rosario, Don Fausto Mussinelli, che è rimasto sempre fianco del ragazzino e della sua famiglia.

La terribile diagnosi un anno fa, poi le cure che Filippo ha affrontato con tanto coraggio e determinazione, senza arrendersi o perdere il sorriso.
A nulla è valsa la battaglia contro quel brutto male, che purtroppo non gli ha lasciato scampo. "Abbiamo pregato tanto per lui - racconta Don Gian Pietro Girelli il parroco del Villaggio Badia- resterà sempre nei nostri cuori."

Oltre ai tanti amici dell'oratorio e delle scuole medie Kennedy, che frequentava, lascia nel dolore la mamma Elena, il papà Simone, i nonni Sergio, Anna, Marisa ed Enrico. Centinaia di persone sono attese per l'ultimo saluto, che si terrà alle 10.30 di lunedì nella chiesa parrocchiale del Villaggio Badia. 
 

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • "Guido io, il mio amico ha bevuto": ma è ubriaco, drogato e senza patente

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento