Boom del fetish bresciano: mutandine usate in vendita sul web

Impazzerebbe in rete un business feticista su cui indagano i Carabinieri di Brescia: mutandine, perizoma e reggiseni non lavati messi in vendita da ragazzine ancora minorenni, al servizio del popolo del fetish

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mutandine e reggiseni, corpetti e reggicalze, slip e perizoma: il tutto rigorosamente non lavato, e messo in vendita sul web a partire da 20 euro in su. Sarebbe questo il business fetish del momento, raccontato dal BresciaOggi, a seguito di indagini in corso da parte dei Carabinieri di Brescia, stazione di Tebaldo Brusato.

Un mondo ai limiti della perversione e che coinvolgerebbe bresciani e bresciane insospettabili: da una parte i feticisti dell'intimo, disposti a tutto pur di ottenere le mutandine 'bagnate' di una donna, dall'altra ragazze anche giovanissime – alcune sarebbero pure minorenni – che improvvisamente si trovano indosso un 'tesoro'.

Ci sarebbero siti web specializzati e chat 'segrete' in cui trattare i prezzi o visionare la merce. Affari d'oro per chi vende, ma anche per chi compra, convinto di avere tra le mani l'oggetto sessuale di cui non possono fare a meno. Un fenomeno a Brescia ancora oscuro, ma che secondo gli inquirenti si sta diffondendo rapidamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento